Gli anni ’50 rappresentano il periodo di formazione per la carriera dell’artista. 

Il giovane Nino Ricci lascia Macerata per trasferirsi a Urbino e poi a Roma ed è li che inizia la sua ricerca volta a esplorare la dinamica grafica e quindi cromatica che tende a modulare ombra e luce con una ricerca razionalizzata della struttura primaria del colore, per usare le parole del critico Giuseppe Appella, da sempre vicino al lavoro dell’artista. 

978 Olio su carta+tavola 70×50 1961
983 Olio su tela 77×100 1957/1959
980 olio su tavola 80×60 1959
984 Tecnica mista su cartone 70×100 1958
998 olio su tavola 50×60 1958
1023 olio su cartone 70×100 1958

Opera nella Collezione del Novecento dei Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi di Macerata.